Serve aiuto? 0547 611 059
Servizio dalle 19 alle 8: 335 562 21 06

Fiori per condoglianze

Quali fiori scegliere per esprimere le proprie condoglianze

Quando qualcuno che abbiamo amato ci lascia, esprimere il dolore e le emozioni che la perdita porta con sé non è facile. Regalare un mazzo di fiori è il modo più discreto e semplice per manifestare la propria vicinanza alla famiglia che ha subito la perdita e per porgere rispettosamente le proprie condoglianze.

La scelta del fiore e delle modalità di spedizione più corrette

Le composizioni floreali, donate in occasione di funerali o per esprimere condoglianze, esprimono cordoglio con toni garbati e formali. Occorre, tuttavia, prestare la massima attenzione sia alla scelta del tipo di fiore da regalare, sia modalità di invio da adottare. In accordo con le consuetudini più radicate, i fiori non vanno mai consegnati di persona a chi subisce la perdita di una persona cara, ma devono essere recapitati ai famigliari prima che sia celebrato il funerale.

Inoltre, poiché nel linguaggio simbolico ogni specie di norma racchiude un significato differente, è importante scegliere con cura i fiori da donare, affinché il messaggio espresso non urti la sensibilità di chi lo riceve ed il senso profondo del gesto non venga travisato.

In Italia il fiore più utilizzato per comunicare il lutto è il crisantemo, mentre bucaneve e ciclamino sono impiegati per veicolare messaggi di vicinanza e di rassegnazione e per dire addio in modo discreto. Nella maggior parte dei casi, per effettuare la scelta più corretta, possiamo considerare queste come linee guida standard. Tuttavia, esistono eccezioni, perché la scelta dei fiori può tenere conto anche della personalità del defunto cui la composizione è destinata. Ad esempio, nel caso in cui il defunto in vita fosse una persona dal carattere solare e allegro, è possibile optare per una composizione dai toni e dalle forme più vivaci; nel caso in cui la persona scomparsa abbia, al contrario, una personalità più schiva ed introversa, la scelta della composizione floreale può ricadere su colori dal significato universale, come il bianco, simbolo della serenità, o il blu, espressione del conforto.

Le composizioni più comuni per ricordare il defunto

Tra le composizioni floreali che più spesso vengono donate in segno di condoglianze ci sono le corone funebri composte da rose e i tradizionali cuscini con crisantemi e garofani rigorosamente bianchi

Nel caso in cui il defunto sia una persona molto giovane, è consigliabile optare per gigli e gladioli bianchi, mentre, se la composizione è destinata ad un personaggio autorevole o ad una figura istituzionale, il consiglio è quello di optare per una composizione di piante in un cesto di vimini.  Se il defunto è donna, in genere, il colore più indicato è il rosa; mentre il giallo, soprattutto se abbinato a fiori raccolti in un cuscino, è la miglior scelta per l’uomo.

Talvolta, può capitare che si sia impossibilitati a partecipare fisicamente alla cerimonia funebre di una persona conosciuta. In questo caso è consigliabile spedire un mazzo di fiori sui toni del viola: un gesto discreto che risulterà certamente gradito.

Il biglietto di accompagnamento ai fiori: come scriverlo in modo corretto

Una volta scelta la composizione floreale più adeguata alla circostanza, è buona norma scrivere un breve biglietto che esprima il dolore per la perdita ed il lutto subiti e completi il messaggio veicolato dalla composizione floreale. Può essere un telegramma o un biglietto di cordoglio da abbinare ai fiori.

Se hai necessità di ricevere supporto o di approfondire questo ed altri aspetti legati alla gestione del rito funebre, contattaci per una consulenza: https://gorionoranzefunebri.it/contatti/

Cerca

Cerca

Categorie

Ultimo articolo in "Blog, Composizioni floreali"

0