Il vero significato - scientifico- della parola Morte

C’è un limite sottile tra la vita e la morte, sul quale il dibattito è sempre stato accesissimo, poichè, come tutti noi sappiamo, non esiste, ancora, una risposta.

Il concetto di morte può essere relativo, se si considera tutte quelle volte in cui alcuni pazienti dichiarati clinicamente morti sono stati riportati miracolosamente in vita grazie alla medicina moderna avanzata. La vera morte, secondo una ricerca, avviene quando non esiste più possibilità di essere resuscitati. In sostanza, quando si arriva al punto di non ritorno.

Scientificamente parlando, la vita è possibile grazie alle cellule del corpo umano che, grazie a glucosio e ossigeno che vengono convertiti in ATP, permettono che si verifichi il principio universale dell’entropia secondo il quale queste molecole tendono a diffondersi in maniera casuale dalle aree di alta concentrazione a quelle di bassa concentrazione.

Sono quindi le cellule stesse a tenere costantemente sotto controllo l’entropia, utilizzando l’energia per mantenere le molecole nelle formazioni molto complesse necessarie alle funzioni biologiche. Quindi, la rottura di queste formazioni, ossia quando questo equilibrio viene meno, sopraggiunge la morte.

Tag

Chiudi il banner dei cookies

Cliccando su OK accetti le cookies policies. Navigando in qualsiasi parte del sito dichiari di accettare l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui